Zac Posen, collezione primavera estate 2009

da , il

    Una delle collezioni che non abbiamo analizzato in dettaglio per la primavera-estate 2009 è quella di Zac Posen, una collezione in cui troviamo molte tendenze di questa stagione ricca di spunti.

    Un assaggio di quello che sarebbe stata questa collezione ci era già stato dato durante le passate sfilate, dove avevamo ritrovato soprattutto atmosfere fiabesche e romantiche.

    Un’atmosfera molto simile a quella della sfilata la ritroviamo in particolare in una delle linee di questa collezione, quella in tenue rosa, che vede protagonisti di versi modelli.

    Molto elegante è la clutch in pelle Calen Flamenco nella tonalità rosa cipria, con una particolare chiusura in metallo, mentre perfetta per le vacanze sembra essere la Trillium realizzata in nappa con una particolare grafica molto colorata.

    Più dinamiche e sportive la Sammi, una handbag in un bel rosa confetto e dal design molto interessante, e la Charlotte, dove si fondono insieme nappa e suede.

    Molto eleganti e ricercate sono invece le borse in argento. Anche in questo caso dominano le clutch, arricchite da diverse trame a rilievo, impunture, charms preziosi e combinazioni tra diversi pellami come nel caso dei modelli Paula, Carissa e Carmen.

    Passiamo quindi alla collezione in blu e azzurro metallico, dalle atmosfere quasi futuristiche. Molto particolare è la clutch con il fermaglio di chiusura a forma di cavalluccio marino, che vede combinare la nappa e la pelle di serpente. La stessa coppia di materiali viene utilizzata per la Claire, una handbag disponibile anche nella versione azzurro metallizzato.

    Più adatte anche per il giorno sono le handbag Colette e Camilla, le quali sono caratterizzate da cuciture a rilievo, manici rigidi e arrotondati e materiali mixati.

    Infine, la linea dai colori più decisi, che vede protagoniste le borse in giallo e in nero. Jenni, Celeste, Astor e Colette: questi i nome dei modelli che compongono la linea più sportiva e più indicata alla vita di tutti i giorni.