NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mipel 2010: le nuove collezioni di Fiorucci e Plinio Visonà

Mipel 2010: le nuove collezioni di Fiorucci e Plinio Visonà
da in Accessori, Bag Trend, borse Inverno 2011, Primo Piano, Mipel 2010
Ultimo aggiornamento:

    Al Mipel 2010 che si è appena concluso, hanno partecipato anche Fiorucci e Plinio Visonà, altri due marchi molto conosciuti e amati dalla donne italiane. Alla grande fiera della pelletteria, che si tiene due volte l’anno in concomitanza con Milano Moda Donna e con altre manifestazione come il Micam, il Mifur e il Mido, rispettivamente dedicate alle calzature, alle pellicce e agli occhiali, Fiorucci e Plinio Visonò hanno presentato in anteprima le nuove collezioni per l’autunno-inverno 2010/2011.

    Non potevano mancare Fiorucci e Plinio Visonà alla 97 esima edizione del Mipel, la grande fiera milanese tutta dedicata alla pellteria, alla quale, come abbiamo visto nei giorni passati, hanno partecipato diversi marchi come Braccialini, Piero Guidi, Tosca Blu e Tucano.

    Tra le novità dell’autunno-inverno 2010/2011 non possiamo non parlare di Fiorucci, che ci propone delle borse molto sbarazzine e frizzanti.

    Leit motiv di questa collezione sembra essere il cuore, simbolo che compare praticamente su ogni borsa applicato su diverse stampe colorate e dalla fantasie molto particolari. Non mancano poi reminescenze vintage dello stile Fiorucci, come le handbag su cui è disegnata una cowgirl che sembra ispirarsi allo stile Fiorucci degli anni passati, o borse più glam in stampa pitone.

    E’ di casa qui al Mipel Plinio Visonà, che nel 2006 ha ricevuto il premio Mipel…issima per la qualità. Per l’autunno-inverno 2010/2011 troviamo una collezione molto composita, con borse molto glamour con pelli e tessuti effetto glossy o modelli in piumino e pelliccia, due must del prossimo autunno-inverno.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AccessoriBag Trendborse Inverno 2011Primo PianoMipel 2010
    PIÙ POPOLARI