Mipel 2009, le divertenti borse di D’Amato Gi

da , il

    Continua la nostra avventura al Mipel 2009. Accanto a grandi marchi e brand famosi ho scovato lo stand di un’artigiana di Lucca che realizza dei pezzi veramente inusuali ma soprattutto divertententissimi e originali.

    Per farvi un’idea della particolarità di questi pezzi vi consiglio di dare un’occhiata alle fotografie della nostra gallery realizzate in anteprima e in esclusiva per Bags Stylosophy.

    Durante Mipel 2009, mi accoglie la signora Giuseppina D’Amato che, tra ceste, clutch e handbag coloratissime, mi racconta la storia della sua grande passione per gli accessori vintage che assembla e reinventa con risultati sorprendenti.

    Il brand D’Amato Gi è specializzato nella produzione completamente artigianale di borse e accessori per donna e bambina. Dalla fantasia della loro creatrice nasce quindi la linea Unica. La linea si contraddistingue per la produzione di pezzi unici risultanti dal riciclaggio di materiali e componenti raccolti nel corso degli anni in Italia e all’estero.

    Ne è un esempio la borsa reggiseno: una piccola cesta arricchita con un cappello rosso vintage e uno spiritosissimo reggiseno rosso e nero. O anche le shopping con orologi di tutti i generi (eslusivamente vintage) applicati.

    Ma non finisce qua: la signora Giuseppina realizza altre linee di accessori e borsette. C’è quindi la linea chiamata Kastomaisescion, che comprende pezzi esistenti rielaborati con lavorazioni, accessori, interventi pittorici, ricami; la linea Messaggio! invece comprende borse con scritte rivolte ad un target metropolitano giovane ed aperto alle sperimentazioni.

    Infine la linea Maroquinerie, equa e solidale, dove i pezzo base vengono creati dalle donne del Marocco e poi rifiniti e rielaborati manualmente da donne italiane.

    La signora Giuseppina si avvale della collaborazione di sole donne dando l’opportunità a chiunque di trasmettere manualità, creatività, messaggi di culture diverse e sentimenti.

    Una bellissima scoperta!