Michael Kors, sfilata primavera estate 2010

da , il

    Michael Kors ha portato sulle passerelle newyorchesi la sua collezione primavera estate 2010, è bella e ultra chic, molto semplice ma che si fa guardare. Due sono le cose da non dimenticare, gli inserti di trasparenze inaspettate negli abiti e le borse con l’impugnatura a mano.

    Michael Kors è uno dei miei stilisti preferiti, è chic ma anche particolare, in qualche modo nella mia testa lo collego a Marc Jacobs, ma un Marc più maturo senza il tocco frizzante e irriverente che ha attualmente.

    La collezione primavera estate 2010 di Michael Kors è lineare e molto carina, i colori puntano sulle nuanches chiare, abbiamo anche quì colori chiari, bianco, azzurro e beige sono i protagonisti assoluti , colori semplici arricchiti da dettagli di stile, come i tagli obliqui, gli inserti trasparenti, le gonne stropicciate e le borse a mano a prova di scippo.

    Non ho ancora una posizione chiara su questa linea di borse, pochette con il manico a mano che ferma la borsa in una posizione fissa che difficilmente si può aprire accidentalmente o addirittura perdere, forse è il suo contributo alla crisi economica, non so.

    Altre pochette sono con il manico da polso, ma non con catenina o con una piccola fibbietta come sono di solito, Michael Kors reinventa il manico da polso e lo propone in pelle semirigida e con la fascia abbastanza larga, un vero e proprio manico insomma… anche quì non sono del tutto convinta.

    Nella sfilata borse grandi o handbag non ce ne sono, ma data la passione dello stilista per le supersize sono certa che verranno inserite nella collezione, ma c’è ancora un pò da aspettare per vederle!