Maxi Fendi baguette, un riciclo di moda

Maxi Fendi baguette, un riciclo di moda
da in Borse 2008, Borse Ecologiche, Borse Fendi, Primo Piano, spy bag fendi
Ultimo aggiornamento:

    Ho un’ idea un po’ controversa di Fendi e della sua ostinazione a non voler uscire dal business. Il brand ha avuto diversi momenti di gloria con borse che sono entrate nei Must Have secolari, come la mitica Spy Bag che ormai è l’icona di Fendi. Un po’ come la Speedy per Vuitton, ed entrambi hanno giocato molto bene le loro carte replicandola più volte, producendola in serie ma sempre con dettagli differenti.

    Esaurite però tutte le risorse e uscendo un po’ fuori dal mercato classico di Fendi, il brand tenta ancora di rimanere in ballo con tutta una serie di Clutch, con nulla di particolare ma dai prezzi esorbitanti, garanzia del marchio che portano.

    Il caso in questione è quello della Maxi Fendi Baguette da portare a spalla. In pelle e dal design molto lineare, nulla da discutere. Un nero classico arricchito dall’hardware argento, un design che nell’insieme risulta molto noioso.

    La catenina argento che permette di portare la borsa in spalla è perfino un po’ troppo banale, ma almeno confortevole grazie alle estremità con fibbie in pelle regolabili.

    Il problema è che un classico che si rivela perfino banale non ha nulla di innovativo che giustifichi i 1.600 dollari, se non per il fatto di portare un marchio molto raffinato.

    260

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Borse 2008Borse EcologicheBorse FendiPrimo Pianospy bag fendi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI