Lanvin A/I 2011-12, le borse della sfilata alla Paris Fashion Week

da , il

    Lanvin ci ha presentato la sua nuova collezione per l’autunno inverno 2011 2012 alla Paris Fashion Week, Alber Elbaz, ha portato in scena una spettacolo emozionante a carico di pathos. La nuova collezione di Lanvin è molto bella, lo sfondo non era psichedelico o fatto di luci, sul fondo c’era un salice piangente ed il messaggio era “Tutti hanno bisogno di un albero” riferendosi alle proprie radici e alle proprie tradizioni, alla storia di ognuno di noi e quindi anche sua e della griffe francese.

    La sfilata di Lanvin parte con uno stile molto noir e decadente in cui domina il nero, i cappelli larghi, le vesti scure e dal taglio sartoriale che qua e la sono illuminate da maxi spille gioiello. In questo contesto le borse sono veramente semplici, ricordano le borsette delle nonne per andare in chiesa, piatte, nere e sempre brillanti, pulite e composte.

    Man mano che la sfilata procede si hanno anche sprazzi di colore, pur mantenendo uno stile molto minimal, le borse restano semplici ma abbiamo pochette e handbag in pelle rossa o grigia declinate in pelle liscia ma anche in pelle di coccodrillo e di pitone.

    Cominciano a comparire le prime mise più particolari che sono delle tuniche monospalla molto eleganti e successivamente abiti in pizzo nero e tubini con un bordo trasversale fatto con maxi ruches, dopo a prendere i volumi sono anche le gonne.

    Arrivano poi abiti con stampe a fiori molto eleganti, pois, tinta unita ed infine i tipici abiti strutturati tutti ruches e volumi tipici della griffe e che sono un po’ il cavallo di battaglia.

    Sul finale troviamo delle eleganti clutch gioiello tempestate di cristalli swarovski e borsette in plexi tra cui ne spicca una con stampa camouflage.