L’esclusiva sezione La Haute Maroquinerie delle boutique Louis Vuitton

da , il

    Qualche tempo fà, abbiamo parlato della riapertura della boutique di Louis Vuitton in via Montenapoleone a Milano ed avevamo anticipato una sezione esclusiva di questo negozio: La Haute Maroquinerie. Un salone speciale ed ancora più lussuoso del solito, dove il cliente ha la possibilità di scegliere tra uno dei cinque modelli di borse (due nuovi e tre riveduti), poi tra uno degli otto pellami (dal cuoio al coccodrillo) e fra le 26 tonalità disponibili che portano a 36.800 combinazioni (fra inaspettati colpi di colore). Il secondo passaggio è l’attesa che, il modello di borsa disegnata giunga ad Asnières (vicino a Parigi dove dal 1859 si creano i bauli e dal 1892 le prime borse di lusso Louis Vuitton) e che quindi lì venga realizzato l’oggetto del proprio desiderio.

    Borsa che, tra l’altro, avrà all’interno impresse le iniziali del vostro nome. Una creazione realizzata completamente a mano da artigiani che non badano al tempo per creare pezzi destinati a durare nel tempo e che mirano soltanto alla perfezione di ogni prodotto. Un’iniziativa unica e rara, dunque, di cui abbiamo visto alcune immagini in esclusiva poco tempo fà.

    I cinque modelli di borsa tra i quali si può scegliere sono: la nuova Lockit, la Triangle (East-West Lockit), la Noe e le nuovissime Neo Steamer (Trapeze) e Milaris (Berlingot). La Lokit Bag è inutile dire che la conosciamo più che bene, anzi io quasi quasi non ne voglio più sentir parlare visto che, di questa stagione autunno/inverno 2011-2012, lei ne è protagonista. Le due new entry sono sicuramente le più interessanti, entrambe dal fascino rigoroso e molto elegante, le potete ammirare nella nostra gallery; personalmente, mi ha colpito molto la Trapeze, soprattutto in questa proposta in pelle di coccodrillo blu elettrico.

    I prezzi di queste creature dei sogni sono tra i più stratosferici: pensate che partono da una base di 5.000 euro, per arrivare anche ad un tetto di 15.000 euro.