Milano Moda Donna

It Bag: la Baguette di Fendi

It Bag: la Baguette di Fendi
da in Borse Fendi, Handbag, It Bag, pochette fendi
Ultimo aggiornamento:

    La baguette di Fendi è una delle borse più famose al mondo. Una borsa simpatica e chic che in questi anni è stata declinata in più di 1000 versioni diverse! Quest’anno la baguette festeggia i suoi primi 15 anni, sono state create nuove bellissime versioni, delle riedizioni dei modelli cult e anche un libro: 250 immagini della borsetta, la storia e il dietro le quinte e anche le testimonianze di personaggi di spicco, come Sarah Jessica Parker, la scrittrice giapponese Banana Yoshimoto, la curatrice del Dipartimento di Architettura e Design del MoMA di New York, Paola Antonelli, la collezionista Pearl Lam, lo scrittore di moda Quirino Conti.

    fendi tshirt by lagerfeld
    Sono passati 15 anni da quel lontano 1997 quando una talentuosa Silvia Venturini Fendi tira fuori dal cappello la Baguette, una borsetta comoda, pratica e adorabile, che si porta sotto il braccio e porta il nome del fragrante panino francese. Un anniversario così importante è stato festeggiato con tutti gli onori: un libro, vari pop-up store e tante prestigiose limited edition che potete ammirare nella nostra fotogallery! Borse solari e briose, disponibili in varie versioni ma tutte pronte ad accompagnarci nelle nostre mirabolanti avventure. Le baguette spaziano da quelle semplici e discrete, a quelle più eccentriche decorate con ricami, paillettes, perline, pellami, pellicce o pelle di coccodrillo. Nel libro, ci sono le foto di tutti i modelli iconici, anche quelli realizzati dagli artisti che negli anni si sono divertiti a omaggiare questa borsetta con il loro stile. Tante le interviste tra cui quella di Sarah Jessica Parker, che nel film “Sex and the City” ne possedeva di tutti i generi. “Quella borsa rappresentava tutto il personaggio di Carrie – racconta l’attrice nel libro – che spendeva in vestiti più di quello che potesse permettersi. Ed è stato un opengate per l’ingresso di altri marchi nel suo guardaroba. Sono molto legata alle due Baguette che ho nel mio armadio. La prima l’ho comprata: in seta verde oliva con applicazioni di fiori, fibbia di rettile rosso e fodera colorata. Usatissima. La seconda me l’hanno regalata dal set: bellissima, tutta di paillette viola. Ultimamente le ho riposte nell’armadio nella carta velina così le mie due figlie ne avranno una ciascuna quando saranno grandi”. Per questo importante compleanno anche Karl Lagerfeld, il direttore creativo di Fendi donna, ha realizzato vari accessori in edizione limitata, ci sono dei foulard, dei portachiavi a forma di mini baguette e delle t-shirt con le illustrazioni, create da , Monsieur Lagerfeld, dedicate alla borsa. Andate sul sito baguette.fendi.com, uno shop online dedicato, in cui troverete i nuovi modelli, le riedizioni e i prezzi!

    La storia della mitica Baguette ha inizio 15 anni fa, nel 1997, in un periodo non particolarmente roseo per Fendi, uno dei fiori all’occhiello della moda italiana. Dalla mano di Silvia Venturini Fendi, aiutata da un team di collaboratori talentuosi e geniali (tra cui pare ci fossero anche Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, il duo che oggi guida Valentino), nascono le linee e i contorni di una pochette, che sarà nominata “Baguette” proprio perchè si porta sotto il braccio come il famoso filone di pane francese. Fendi, per la collezione autunno-inverno 1997-1998, ha disegnato tantissimi altri modelli, senza sapere che in realtà sarà proprio quella pochette a trasformare il nome Fendi in qualcosa di mitico.

    Il successo è infatti immediato e subito la Baguette conquista il titolo di “borsa icona”, un titolo riservato finora soltanto a poche borse, come la Kelly o la Birkin di Hermès. Subito compare al braccio di celebrities come Carolina di Monaco, Sharon Stone, Madonna e tantissime altre…anche l’Italia, finalmente, è riuscita a entrare nell’Olimpo degli accessori che hanno fatto la storia. In soli 15 anni, la Baguette di Fendi è diventata uno degli accessori moda più desiderati e celebrati al mondo. Tre le misure che da sempre ormai contraddistinguono la Baguette: la misura Mini, compatta e adatta a contenere lo stretto necessario; la Medium, il modello sicuramente più amato grazie alle sue dimensioni quasi perfette, e infine la Maxi o Large, che a tracolla si trasforma in una vera e propria handbag in grado di contenere tutto.

    Come succede a tutte le borse celebri, anche la Baguette non è mai stata immune dalle imitazioni, non solo per quanto riguarda il mercato delle contraffazioni, ma anche il mondo della moda vero e proprio. Ancora oggi, infatti, capita di trovare all’interno di collezioni di grandi stilisti borse dallo stesso taglio e dalle stesse caratteristiche: un segno che denota quanto la Baguette sia ancora attuale, ma che fa emergere anche quanto sia difficile riproporre la sua perfezione.

    Eh sì, perchè se c’è un cosa che distingue la Baguette da tutte le altre borse è proprio la sua perfezione in ogni dettaglio: la forma, la tracolla, la chiusura che reca il marchio della doppia FF…E pensare che Silvia Venturini Fendi, la sua creatrice, ha sempre dichiarato che la Baguette è nata per caso, non da un studio di marketing. Quando si dice la genialità… “Questa borsa, ha detto recentemente Silvia Venturini Fendi, direttore creativo degli accessori e delle linee Uomo e Bambino della maison, è stata la prima ad avere un nome proprio: prima le borse ricevevano il nome del personaggio che le indossava. La Baguette, poi, è nata da una disubbidienza: mi chiesero di fare una borsa minimal, perché eravamo negli anni Novanta, quindi pieno minimalismo, ma io feci la Baguette che è l’esatto opposto: una borsa giocosa, unica perché ogni versione è diversa dalla precedente”. Come sappiamo bene, il successo di una borsa viene anche “aiutato” dalle celebrities. Un grazie particolare la Fendi lo deve a Sex and the City: in moltissime puntate è la fedele compagna di Carrie Bradshaw e fu proprio il telefilm a sdoganarla negli States.

    La Baguette più celebre è forse quella in canvas Zucca, la trama logata di Fendi, ma nel tempo si sono susseguite tantissimi altri modelli, da quelli in pelle verniciata di diversi colori a quelli con la scritta Fendi a rilievo per citare quelli più classici. Più stravaganti i modelli vintage o quelli decorati in paillettes come il restyling di Marchesa, o ancora quelli a ricamo… sono tanti e tutti bellissimi. Ma dobbiamo per forza citare la Baguette che celebra il primo decimo anniversario, realizzata in cristalli bianchi e neri e trama a rombi: sicuramente uno dei modelli che sono più andati a ruba. Così come non si possono non citare le Baguette che fanno parte della limited edition realizzata dalla Fondazione Lisio ispirata al Giappone. Da segnalare anche la Baguette “Paint your own”, una semplice Baguette bianca che può essere personalizzata con l’aiuto di pennarelli dai colori vivaci. In questo modo tutte possono avere esattamente la Fendi che desiderano! Fendi è sempre molto attenta al design e all’apporto che i giovani talenti possono apportare alla Baguette: durante la scorsa estate, al “Fendi 10+ Exhibition” a Kuala Lumpur, ha presentato alcuni modelli disegnati da giovani stilisti asiatici, che hanno offerto una visione tutta nuova della Baguette, un mito destinato a non tramontare mai.

    1277

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Borse FendiHandbagIt Bagpochette fendi Ultimo aggiornamento: Venerdì 16/05/2014 16:20

    Milano Moda Donna

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI