It Bag: Gucci 1973

da , il

    Anche oggi torniamo a parlarvi delle it bag, le borse che hanno fatto la storia della moda o che, anche per una stagione soltanto, sono riuscite a ritagliarsi un ruolo da vere protagoniste. Oggi non vogliamo parlarvi di un solo modello, ma di una collezione intera che sta riscuotendo moltissimo successo: stiamo parlando della Gucci 1973, linea che Frida Giannini ha disegnato per la collezione autunno-inverno 2010/2011 rieditando alcuni modelli d’archivio. Modello di puntata è una tota a bauletto che ha già fatto impazzire le celebrities!

    Da Gucci non potevamo certo non aspettarci una collezione di successo. Doveva immaginarselo Frida Giannini che la collezione Gucci 1973 avrebbe fatto faville in questo autunno-inverno 2010/2011. La stagione, infatti, vede un vero e proprio revival di linee e forme di quegli anni, un mood che ha conquistato molti altri brand come Prada e Louis Vuitton.

    Nella collezione Gucci 1973 troviamo moltissimi modelli differenti, uno più bello e particolare dell’altro. Ciò che le rende uniche e diverse da tutte le altre borse in circolazione è sicuramente la particolare chiusura, che ridisegna il logo delle due G che si guardano.

    Modello di punta è sicuramente la tote bauletto, che abbiamo visto sfoggiare a moltissime celebrities come Eva Mendes, Heidi Klum, Penelope Cruz e Jennifer Lopez. Ma anche la tracollina che abbiamo scelto per la cover della nostra gallery ha già fatto qualche vittima: di lei si è innamorata Miriam Catania, che insieme al marito Luca Argentero è una fan dello stile Gucci.