It Bag: Chanel 2.55

da , il

    La 2.55 Chanel è una It Bag storica e di gran successo. Fa parte della storia del marchio francese, ma fa parte anche della storia della moda e del costume. La borsa non è solo una bag icona di Chanel, è anche simbolo di eleganza e di lusso senza tempo. Una borsa mitica che fa sempre sognare. La Chanel 2.55 è una borsa simbolo della libertà femminile, Coco Chanel ci ha lavorato per moltissimi anni prima di arrivare ad una versione che la soddisfacesse, poi quando Karl Lagerfeld arrivò alla maison, aggiunse qualche piccolo dettaglio e la fece tornare in auge.

    Chanel 2.55: una borsa di successo

    coco chanel it bag

    La mitica Chanel 2.55 è stata creata nel febbraio del 1955 e da questa data storica prende il suo nome. Le ragazze attente alla moda lo sanno bene, che 2.55 sta a significare proprio il mese e l’anno di nascita, febbraio 1955. La 2.55 fu creata da Mademoiselle Coco Chanel, la quale penso’ ad una borsa che lasciasse la mani libere. La borsa è moda allo stato puro, ma racchiude in se anche l’unicità e la tradizione della lavorazione artigianale: per produrre una singola borsa Chanel 2.55 occorrono 18 ore di lavorazione e l’impiego di diversi artigiani. La sua forma inimitabile, il ricercato effetto matelassè, la lunga tracolla lavorata, ne fanno un pezzo intramontabile e da intenditrici. Per molte infatti la Chanel 2.55 non è una semplice borsa ma è ‘la’ borsa per eccellenza. La Chanel 2.55 per molte donne è la borsa dei sogni o dei desideri. Non solo perchè di per se è una bella borsa, elegante e raffinata, ma per quell’allure magica che ha intorno, ricca di fascino e di storia. Il prezzo di questa borsa non è accessibile a tutte e l’attesa e le aspettative di molte fan della 2.55 sono moltiplicate anche da questo fattore. Ideale come borsa da sera è affascinante grazie all’effetto matelassè ed alla lunga catena lavorata e nei toni dell’oro, che rende il risultato ancora piu’ elegante e sofisticato. Una bella borsa, in tutti i sensi.

    Chanel 2.55: la storia

    coco chanel storia borsa

    Coco Chanel ha iniziato a lavorare alla sua borsa “perfetta” negli anni ’30, il suo desiderio era liberare le donne dalla classica borsa a mano, ma in fondo era anche un modo per liberare se stessa dal suo passato. Coco voleva una borsa pratica, capiente ed esteticamente bella, da indossare in ogni occasione e che stesse bene con tutto. Inizia a pensarci negli anni ’30 ma la borsa prese vita solo nel 1955, quasi 25 anni per creare una borsa… La borsa doveva lasciare libere le mani, quindi doveva necessariamente avere una tracolla, solo che i primi modelli, seppur funzionali, non piacevano per niente alla esigente Coco. Dopo tanti anni, molta passione e un’infinità di amore la borsa fu perfetta, bellissima e carica di sentimento. Le catene sono ispirate alle catene dei portachiavi che usavano i custodi dell’orfanotrofio in cui Coco era cresciuta insieme a sua sorella. La borsa tornò in auge 40 anni fa, quando Karl Lagerfeld prese le redini della casa di moda e apportò alla celebre it bag delle piccole modifiche, dobbiamo a Karl le eleganti doppie “C” sulla chiusura e la catena intrecciata.

    Chanel 2.55: le varianti

    coco chanel decorazioni

    La Chanel 2.55 è un pezzo che negli anni è rimasto fedele a se stesso, al suo modello originale. Al contempo pero si è saputo rinnovare e adattare a nuove tendenze. Le nuove collezioni propongono spesso nuove declinazioni del modello storico, con influenze attuali. Belli i modelli colorati ma anche quelli impreziositi da charm, cristalli, perline e altri preziosi decori. La Chanel 2.55 è disponibile in varie misure e in vari pellami. Il modello classico è realizzato in pelle di vitello ma ci sono anche versioni in morbida pelle di agnello e dal mood ‘esotico’ in coccodrillo, pitone e lucertola. Una borsa che si rinnova pur rimanendo sempre fedele al suo spirito.

    Chanel 2.55: i prezzi

    chanel 2.55 colori

    La Chanel 2.55 è una borsa molto costosa, che richiede anche una lista d’attesa. Negli store ufficiali di Chanel i modelli nuovi arrivano mensilmente direttamente da Parigi. Il modello più democratico è quello in pelle di vitello, la pelle di agnello costa un po’ di più ma è più elegante, raffinata e ricercata ma è anche molto delicata quindi si rovina con più facilità. Noi consigliamo la pelle di vitello che, se non altro, è più resistente. Una cosa molto importante è diffidare dai modelli venduti a prezzi stracciati o acquistati sul web (Chanel non vende online) perchè le probabilità che siano contraffatte sono parecchio elevate. La chanel 2.55 originale è accompagnata da una card di autenticità che è la stessa da più di 20 anni, il numero di serie presente all’interno della borsa deve corrispondere a quello della card.

    Ecco i prezzi approssimativi dei vari modelli di 2.55 in pelle di vitello, ovviamente tra crisi e recessione è probabile che siano lievitati ulteriormente, per informazioni precise dovete andare nelle boutique:

    La 2.55 mini che parte da 930,00 euro;

    La 2.55 piccola costa 1470,00 euro;

    La 2.55 media parte da 1650,00 euro;

    La 2.55 grande parte da 1850 euro;

    La 2.55 jumbo va dai 2.300 ai 2.500 circa

    La 2.55 jumbo xl è proibitiva e molto rara.

    Chanel 2.55: la borsa delle star

    chanel  2.55 celebrities

    Una It Bag sempreverde, amata da tantissime donne e da tantissime celebrity e vip che la sfoggiano con orgoglio. Per fare alcuni nomi ricordiamo Kristen Dunst, Nicky Hilton e la sorella Paris, Jessica Alba, January Jones, Cameron Diaz, Nicole Richie, Dakota Fanning, Ashley Tisdale, Alexa Chung, Lea Michele, Jessica Biel, ma tutte le star con i primi soldini hanno acquistato la Chanel 2.55, non solo perchè è una bella borsa ma perchè è uno status symbol!

    Ti potrebbero interessare:

    Borse prezzi: i modelli più costosi di sempre

    Borse Chanel: collezione e catalogo dell’anno

    Le borse icone di Chanel

    Catalogo Borse Chanel: foto e prezzi dei modelli dell’anno

    Borse Chanel Autunno-Inverno 2012/2013

    Le borse Chanel della Pre-Collection primavera 2012