It Bag: Bagonghi di Roberta di Camerino

It Bag: Bagonghi di Roberta di Camerino
da in Borse 2010, Borse Moda, Borse Roberta di Camerino, Handbag, It Bag, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Forse vi sembrerà strano, ma circa due settimane fa avevo deciso di dedicare la puntata di oggi della nostra rubrica It Bag alla Bagonghi di Roberta di Camerino, una delle storiche it bag italiane, capace di far innamorare regine e principesse. Purtroppo la sorte ha deciso che questa settimana venisse a mancare proprio la creatrice del marchio Roberta di Camerino e della Bagonghi, la stilista Giuliana Coen, che si è spenta nella notte del 10 maggio a Venezia. Un articolo tutto dedicato a questa borsa magnifica non poteva certo mancare.

    La Bagonghi è una delle poche borse italiane che sono state capce di superare indenni decenni e decenni di storia della moda italiana, se non forse l’unica. Se escludiamo infatti la New Jackie e la New Bamboo di Gucci, che sono appunto restyling di borse storiche, la Bagonghi è forse l’unica borsa italiana che può essere considerata a pieno titolo una it bag, un po’ come la Kelly o la Birkin.

    Il suo successo ha origine alla fine degli anni cinquanta e come nel caso della Kelly di Hermès la protagonista che l’ha resa celebre è sempre la stessa: la principessa Grace. Appena arrivata in Italia, Grace Kelly viene subito fotografata con al braccio una Bagonghi e l’immagine compare in copertina dell’Europeo.

    La borsa di Roberta di Camerino entra nel mito.

    La caratteristica principale della Bagonghi è la sua forma, che riprende il taglio classico della doctor bag, un modello che sempre più ritorna nelle collezioni attuali. Altro dettaglo inconfondibile è il velluto “soprarizzo” con il quale è realizzata: si tratta di un tessuto con cui vengono fatti i paramenti del Vaticano e che viene lavorato al buio per paura che si possa scolorire.

    La Bagonghi, il cui nome deriva dal nano che tanto aveva fatto divertire la stilista da bambina, ha continuato a essere riproposta nel corso degli anni, seguendo le mode ma senza rinunciare al suo stile tradizionale che tanto l’ha fatta amare. A Giuliana Coen non possiamo che dire grazie per averci donato una delle borse più belle della storia della moda italiana.

    408

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Borse 2010Borse ModaBorse Roberta di CamerinoHandbagIt BagPrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI