Haute Couture a/i 2010-2011: le borse in foglie di palma di Jean Paul Gaultier

da , il

    Definirle “strane” forse è un oltraggio, qui ci troviamo di fronte a dei veri capolavori d’alta moda! Delle sfilate di Haute Couture quella di Jean Paul Gaultier di solito è sempre una delle mie preferite, gli abiti e gli accessori rappresentano ciò che io credo che sia l’alta moda, ossia fantasia, estro, ingegno, arte, mixate insieme per regalarci delle collezioni da sogno. Proprio quello che ha fatto lo stilista francese durante la scorsa settimana sulle passerelle dell’Haute Couture parigina: guardate queste borse in foglia di palma, non le trovate geniali e meravigliose?

    Non avendo nessuna rubrica che parli di borse geniali e particolarmente ingengnose, ho trovato più giusto inserirle in quella classica delle “borse strane”, sempre considerando la parola strana come stravagante, non convenzionale, eccentrica…particolare, insomma.

    E cosa di più eccentrico e stravagante abbiamo visto sulle passerelle dell’Haute Couture parigina, se non la sfilata di Jean paul Gaultier per la collezione autunno-inverno 2010/2011?

    Una collezione tutta ispirata a una natura rigogliosa, portata inscena proprio nella sua essenza più vera. Il messaggio della sfilata di Gaultier vuole essere proprio questo in fondo: la donna deve riscoprire il contatto con la natura esteriore ma anche con quella interiore, ritrovare la vera se stessa.

    E tra abiti e accessori in materiali naturali, ecco spuntare anche handbag e pochette realizzate con foglie di palma intrecciate. Una vera poesia da ammirare!