NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Milano Fashion Week 2017

Settimana della Moda di Milano: foto, video, articoli sulle novità per il prossimo autunno inverno 2017/2018

Borse Roberto Cavalli: sfilata autunno-inverno 2011/2012

Borse Roberto Cavalli: sfilata autunno-inverno 2011/2012

    Anche Roberto Cavalli è stato uno dei grandi protagonisti della settimana della moda di Milano, che è iniziata lo scorso mercoledì 23 e che ci terrà con gli occhi puntati sulle nuove collezioni per la stagione autunno-inverno 2011/2012 fino al primo marzo. Ieri è stata la volta dello stilista toscano, che ci ha proposto una donna guerriera che sotto la giacca e il vestito da sera indossa una vera e propria armatura. Per quanto riguarda la collezione di pelletteria, protagonista è la Diva Bag, ormai borsa cult del marchio.

    Roberto Cavalli ci presenta la sua collezione autunno-inverno 2011/2012 e naturalmente non può fare altro che raccogliere i nostri applausi. Il designer toscano, dopo aver festeggiato i suoi primi e fortunati quarant’anni di carriera, ha presentato una stagione autunno-inverno 2011/2012 dedicata a una donna guerriera, che sotto il vestito indossa una vera armatura glamour.

    Protagonista anche di questa passerella, come per quella precedente della primavera-estate 2011, è la Diva Bag, ormai la vera borsa cult di questo marchio. Dopo i primi modelli che stanno già facendo strage dei cuori delle celebrities, Cavalli ce la ripropone in nuove versioni, decorate da intarsi barocchi e in materiali wild come alligatore, struzzo e pitone.

    Lo stilista toscano accompagna al modello ormai già hit di vendita anche una versione mini, da indossare a tracolla. Applicazioni preziose e decori ridondanti fanno di questo modello già un caso modaiolo, di cui sentiremo molto presto parlare ancora una volta.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Borse CavalliBorse Inverno 2012HandbagIn EvidenzaMilano Fashion Week 2017Roberto Cavalli collezione 2012sfilata roberto cavalli
    Più letti