Borse Louis Vuitton, Cosmic Blossom Collection by Takashi Murakami

da , il

    Anche quest’anno Louis Vuitton firma la collaborazione con Takashi Murakami, l’artista giapponese che dal 2003 collabora stabilmente con Marc Jacobs e la sa squadra. Inventore del Monogram Multicolore e di molti altri canvas, come il Monogramouflage e il Cherry Blossom, per il 2010 ci viene proposta la Cosmic Blossom Collection, che rende protagonista di questo nuovo canvas il famoso Cosmic Flower di Murakami. Nelle foto del catalogo vediamo protagonista dela campagna pubblicitaria la modella Daisy Lowe, figlia del cantante dei Bush Gavin Rossdale.

    Louis Vuitton non manca l’appuntamento delle collezioni stagionali in edizione limitata e ancora una volta il grande protagonista è Takashi Murakami, l’artista nipponico che ha disegnato il Monogram Multicolore e molti altri canvas tra cui ricordiamo il Monogramouflage, il Cherry Blossom e il Cerises.

    Per la primavera-estate 2010 Marc Jacobs ha collaborato ancora una volta con il grande artista per realizzare una collezione in edizione limitata. Dopo il grande successo della Stephen Sprouse Collection dello scorso anno, per la prossima stagione prepariamoci alla Cosmic Blossom Collection, linea per l’estate dedicata al Cosmic Flower di Murakami.

    Oltre a sciarpe, foulard e teli mare, troviamo due modelli di borse, una tote e una pochette. La prima ricorda molto le forme della Neverfull e sul fronte reca la stampa celebre “Articles de voyage – Louis Vuitton – 101, Champs Elysees Paris” molto simile a quella che abbiamo visto sulle Neverfull Resort della scorsa estate. Tutto quello che sappiamo dirvi su questa borsa è che sarà disponibile nelle due misure PM e GM.

    La pochette ricalca le forme della celebre Pochette Accessoires e, come anche per la tote, la vedremo nei tre colori rosa, viola e turchese.

    Protagonista del catalogo e della campagna pubblicitaria è Daisy Lowe, una delle giovani modelle in ascesa che ha posato recentemente anche per i calendari Lavazza e Pirelli 2010.

    Foto da:

    www.ilvoelv.com

    bagaholicboy.com