Borse Alexander McQueen, Samurai print canvas tote

da , il

    mcqueen samurai tote

    Le collezioni di borse di Alexander McQueen ci stupiscono sempre per le loro stampe accattivanti, per i dettagli unici e inconfondibili e per gli stili sempre nuovi e differenti. Una delle borse che ci ha maggiormente colpito della collezione autunno-inverno 2010/2011, l’ultima che lo stilista britannico genio visionario e scomparso circa un anno fa abbia visionato prima di suicidarsi, è la Samurai Print canvas tote, una borsa dalla stampa che si ispira al mondo orientale e che sembra quasi realizzata in rilievo.

    Sebbene molte fashioniste considerino Alexander McQueen soprattutto per le sue collezioni di calzature, dove sempre sarà ricordata la famosissima scarpa Armadillo, sicuramente le nostre lettrici sapranno quanto noi siamo letteralmente ossessionate dalle borse disegnate da Lee Alexander McQueen prima e anche oggi da quelle che Sarah Burton, la nuova direttrice creativa del marchio, ha proposto per la primavera-estate 2011.

    Una borsa che secondo me riesce a rappresentare alla perfezione lo stile unico di questo brand è quella che andiamo a proporvi oggi. Si tratta della Samurai print canvas tote, una borsa in tessuto la cui stampa si ispira alle atmosfere del mondo orientale e in particolare agli usi e ai costumi dell’antico Giappone.

    Un disegno così particolare che sembra quasi in rilievo, non trovate? Nonostante non sia certo questo la borsa più famosa della collezione autunno-inverno 2010/2011, è di certo tra quelle che meglio rappresentano lo stile unico e inconfondibile di questo stilista, che speriamo continui a essere rappresentato al meglio anche da chi ha raccolto il suo testimone.