Borse Alexander McQueen, le novità della collezione a/i 2010 2011

Borse Alexander McQueen, le novità della collezione a/i 2010 2011

    Tra le collezioni dell’autunno-inverno 2010/2011 più attese c’è sicuramente quella di Alexander McQueen, il talentuoso stilista inglese che negli anni ci ha sempre fatto sognare non solo con i suoi abiti eclettici e fuori dal comune, ma soprattutto con le borse, dai dettagli inconfondibili che le rendevano delle vere e proprie chicche da collezione. Nell’attesa di conoscere le borse che disegnerà il nuovo direttore artistico Sarah Burton, oggi ci addentriamo nella nuova collezione autunno-inverno 2010/2011, l’ultima che lo stilista abbia disegnato prima di togliersi la vita e prima di presentarla a Parigi.

    Osservando le borse che compongono la nuova collezione autunno-inverno 2010/2011 di Alexander McQueen, non posso fare a meno di chiedermi se in un certo senso McQueen, mentre disegnava o comunque supervisionava il lavoro dei suoi designer di accessori, “sentisse” che la sua fine era vicina.

    Il teschio, simbolo macabro di morte, è sempre stato presente nelle sue collezioni di pelletteria, ma mai come in questa specifica stagione. McQueen infatti lo declina non solo nelle sue ormai celebri Skull Clutch e Knuckle Duster Clutch, ma anche in nuove borse che sembrano quasi “celebrare” questo simbolo di memento mori: novità della stagione sono infatti la Queen Skull Clutch in jacquard e la Warrior Skull Clutch, dove il teschietto viene incoronato rispettivamente di corona e di elmo da battaglia.

    Tornando alle due clutch più famose di McQueen, anche queste acquistano forme nuove. Lo stilista sdrammatizza il teschio decorandolo di cristalli colorati con la Disco Skull Clutch, oppure rende più opulenta la Knuckle Duster Clutch decorandola con rilievi barocchi che caratterizzano un po’ tutta la sua nuova collezione.

    Tra le novità della stagione ci sono anche la Britannia Punk Skull clutch e la Knuckle Duster in pizzo, che vi abbiamo già presentato.

    Nostra vecchia conoscenza sono le Glove clutch, che per la prossima stagione si vestono di suede argentato e di pitone, e la Novak, la borsa che McQueen dedicò a Kim Novak e che per questa stagione troviamo in un’inedita versione borchiata.

    A proposito di borchie, gli spuntoni metallici diventano un po’ il leitmotiv della nuova collezione. Le borchie infatti compaiono sulla clutch simbolo della passata stagione, la De Manta clutch, che viene rivestita di applicazioni metalliche. La stessa clutch la troviamo anche in una splendida versione dai ricami barocchi.

    Le borchie compaiono anche sulla Knuckle Duster clutch e sulla nuova borsa del filone dedicato a Marianne Faithful. Dopo la clutch, la tote e la satchel McQueen conclude il suo ciclone dedicato all’attrice del film “A girl on a motorcycle” con la Faithful Hobo, una borsa dall’anima rock ma che non riesce a raggiungere i livelli di bellezza delle sue “sorelle”.

    520

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI