Alberta Ferretti, sfilata primavera-estate 2010

Alberta Ferretti, sfilata p/e 2010

Anche Alberta Ferretti ha presentato la sua donna ideale per la stagione primavera-estate 2010 durante le sfilate di Milano Moda Donna. Ecco tutto quello che si è visto sulla passerella.

  • handbag
  • abito bianco
  • abito lungo
  • cappello
  • fiori
  • handbag arancione
  • handbag crema
  • handbag nera
  • nero
  • oro

Una donna eterea, angelica, quella che abbiamo visto sul catwalk di Milano Moda Donna durante la sfilata di Alberta Ferretti per la collezione primavera-estate 2010.

Alberta Ferretti come sempre propone una donna romantica, elegante, mai volgare, dalle movenze e dal fascino estremamente femminile. Sarà per questo che la deisgner italiana è una delle più amate dalle celebrities di tutto il mondo, che per ogni occasione mondana si affidano a lei per avere un abito che le trasformi in vere e proprie regine.

Elemento inconfondibile dello stile di Alberta Ferretti è l’abito di chiffon, che per la primavera-estate 2010 viene colorato in tinte delicate come l’avorio che vira al beige, il rosa che vola verso il glicine, il grigio che si stempera nell’azzurro, colori su cui poi sbocciano fiori delicati ed estremamente realistici.

I fiori di chiffon sbocciano delicatamente anche sulle borse, accessorio che viene usato dalla stilista per stemperare l’allure poetica della sua donna, per trasformarla in una donna quotidiana, che abita nelle metropoli.

Due i modelli di borse che compaiono sulla passerella. Per prima vediamo la handbag, dalla forma lievemente trapezoidale, la cui versione floreale potete ammirare nella coperina della nostra gallery. Lo stesso modello viene proposto anche in stampa cocco.

Infine, tra le mani delle modelle compare anche un piccolo secchiello, declinato nelle tonalità bianco e pesca, un modello più sbarazzino e sicuramente più adatto alle donne più giovani.

  • handbag
  • abito bianco
  • abito lungo
  • cappello
  • fiori
  • handbag arancione
  • handbag crema
  • handbag nera
  • nero
  • oro
Segui Stylosophy

Giovedì 08/10/2009 da in ,

Commenti (1)

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Kieth 28 febbraio 2012 17:15

Provo odio e pieta (che non lo so mica se sono due smtineenti che stanno bene insieme). Oggi l’informazione (disinformata) ci sputa in faccia la cronaca nera, e chi di dovere analizza i fatti, come fossero la malattia specifica del secolo. Una volta, in casa, era normale che il piu anziano dei componenti familiari fosse il primo a togliere la verginita alle donne (insomma se il nonno era deceduto, ci pensava il padre ), penso che la natura umana (animale) sia quanto di piu elementare ci sia, siamo bestie. E punto. Poi (ho finito si si), arrivano i 4-5 tipi dall’est e stuprano la ragazza, e la folla li vuole linciare (le forze dell’ordine non riescono a tenere a bada la gente), viene scarcerato il ragazzo di Roma che ha violentato una disgraziata la notte di capodanno . ma fuori dal carcere, ad aspettarlo, i bravi italiani non ci sono. Ho come l’impressione che questa sete di giustizia abbia sfaccettature nascoste, rivolte piu ad atti di intolleranza razziale. Io li lincerei gli uomini, ma tutti proprio.

Rispondi Segnala abuso